Adelina & Guendalina

Sono manu e scrivo su questo blog per la prima volta.

Ne sono onorata e felice.

Oggi è il mio compleanno, il 52esimo anche se, in realtà, nel Cuore forse ne dimostro venticinque…

E per regalo una gita, un posto magico da andare a visitare… un luogo scoperto in settimana e mai sentito nominare nonostante io viva ad una manciata di chilometri da li: a volte crediamo che il paradiso possa nascondersi in posti lontani ed esotici mentre, invece, spesso è dietro l’angolo…

Lierna, piccolo paesino sul ramo di Lecco del lago di Como.

Una chiesetta ed un castello. Il lago. Il sole primaverile.

Non occorre molto né per festeggiare né per essere felici.

Poche cose di contorno, poi l’ auto e la buona compagnia di chi ti vuol bene.

Il lago era calmo ed a piedi abbiamo camminato sulla riva, goduto i raggi del sole che si rifletteva sull’ acqua. Ho scattato foto ai germani ed alle folaghe… le adoro. Poi sul filo dell’ acqua si sono avvicinate due meravigliose creature bianche. Sono rimasta incantata a guardare la leggiadria e la velocità con le quali scivolavano sulla superficie del lago… il becco e i piedi palmati di un arancio squillante che risaltava attraverso l’acqua cristallina. Un incanto, una meraviglia vedere i raggi del sole che le illuminavano. Infine hanno guadagnato la riva e sono uscite zampettando goffe sui ciottoli…

Ed io non ho potuto fare a meno di urlare “I cigni!”, memore di una splendida coppia di cigni incontrata questa estate su un altro lago e coi quali avevo tranquillamente condiviso i wafer al cioccolato…

Beh…, non erano cigni ma oche…, come quelle messe a guardia del Campidoglio secoli fa…

La cosa avrebbe dovuto farmi pensare ed insospettirmi, o almeno mettermi in guardia…, invece no!… ghiottissima occasione di fare foto… ed io non so resistere… o spesso sopravvaluto le mie possibilità…

Allora mi sono incautamente avvicinata, mentre chi era con me mi metteva in guardia “Attenta, sono oche e non cigni… se le irriti possono aggredirti!”.

“A me?” ho risposto “impossibile…”

Appunto…

Insofferente ai miei scatti o irrita dalla mia vicinanza, una delle due ha rizzato il collo e proteso il becco, lanciando un grido di guerra che suonava un pò come: “La facciamo nera!”. Poi ha aperto le ali e mi si è lanciata addosso mentre io correvo comicamente in tondo urlando “Aiuto!”…

Ma quale aiuto… credo di aver fatto ridere tutti mentre qualcuno mi urlava “Te lo avevo detto! Scappa”.

Alla fine me ne sono liberata perché credo fossi più veloce di lei, ma Adelina ha continuato a tallonarmi anche quando mi sono seduta sul molo a godermi il sole.

Va bene non lo faccio più. Promesso che non vi scambiero più per cigni… le lezioni si imparano solo vivendo…

Però a me sono tornati alla mente gli Aristogatti e a tutte le volte che ho visto il film con i miei ragazzi fino a consumare la cassetta… tanto tempo fa…

PicsArt_1454261480239

 

 

 

Annunci

Un pensiero riguardo “Adelina & Guendalina

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...